martedì 24 febbraio 2015

STORIA DI UNA LANTERNA...

C'era una volta una "simpatica signora" con la fissa per il riciclo e la passione per le arti creative in genere.
Questa sua passione l'aveva dotata di quel... "quell'occhio critico" (come simpaticamente lo chiamava lei) capace di distinguere un oggetto da riciclare da uno da buttare: capitava così che in ufficio una scatola vuota di buste da lettera si trasformasse in una romantica scatola porta-regalo (vedi QUI), che sacchetti e confezioni di pasta e merendine diventassero una ghirlanda (vedi QUI) e che da lattine di bibite apparissero simpatici orecchini (vedi QUI).
Un giorno, andando a fare la spesa, il suo "occhio critico" si fermò su uno scaffale pieno di grandi vasi di vetro contenenti olive, carciofini e altri sottaceti.
vasi grandi pieni
Li comprò, sapendo già che tra stuzzichini, aperitivi e torte salate, non sarebbero durati poi tanto.
Comprò anche delle cipolle...
cipolle
... quelle, si sà, in casa ci vogliono sempre!

Come aveva previsto, ben presto rimasero soltanto i "vuoti"...
vuoti
... ma si potevano buttare quei bei grandi vasi di vetro?

Sia mai... così pensò di trasformarli in lanterne!

Ricoprì il vaso con la retina delle cipolle...

vaso con retina
... lo riempì di sassi e con un nastrino decorò la parte superiore!

La retina delle cipolle, essendo leggermente elastica, aderiva perfettamente al vaso e permetteva di inserici all'interno anche altri elementi decorativi: lei decise di infilarci dei rametti di edera!

lanterna vaso grande
Ecco così che nacque questa lanterna, abbellita per lo più con elementi naturali, che la "simpatica signora" mise subito sulla sua tavola, aspettando con ansia l'arrivo della bella stagione per "esporre" questa e altre lanterne sue sorelle, sul tavolo del giardino in occasione di simpatiche e divertenti cene estive con gli amici!

9 commenti:

  1. Ma certo che questa "simpatica signora" ne ha di fantasia!
    E per fortuna che la condivide con noi perché queste sue creazioni sono veramente belle!
    Grazie cara Maryclaire ed un abbraccio
    Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria!
      Ma anche tu in fatto di fantasia eehhh... te la cavi alla grande.
      Baci

      Elimina
  2. Senti....... BASTA!!!!
    Se mi metto a riciclare anche i barattoli di vetro mio marito mi farà dormire lì in mezzo invece che con lui................ ^___^
    Le tue lanterne sono bellissime e sono certa che nelle prossime cene all'aperto faranno un figurone!!!
    Bravissimaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!
    Kisssssssssssssssssssssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi hi hi cara Betta come ti capisco: io ho cominciato ad "invadere" anche il garage (che è luogo di assoluta proprietà del marito) con i miei vasi, barattoli, tubi di cartone, carta di recupero.... Ha detto che tra un po' mi sfratta!
      Baci

      Elimina
  3. E' incredibile a volte pensare come dagli oggetti più poveri possano nascere in poche mosse delle creazioni così raffinate.
    Stupendo riciclo. =)
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' proprio vero Daniela: semplici e poveri oggetti che però danno un tocco raffinato e chic!
      E poi io adoro le lanterne: ho sempre in mente di fare la tua "lanterna-carciofo"... prima o poi ci provo!
      Bacio

      Elimina
  4. Ciao, ti ho nominata nel mio post I primi incontri nel web
    http://www.damammaamamma.net/2015/03/i-miei-primi-incontri-sul-web.html
    Ciao
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marina, vengo subito a vedere di cosa si tratta.
      Baci

      Elimina
  5. Fantastica idea, bravissima!

    RispondiElimina

Scrivimi... mi fa molto piacere sapere quello che pensi!