mercoledì 25 settembre 2013

LAVORETTI CON SALE E GESSI

Questa fine di settembre ci regala ancora qualche bella giornata: non sembra proprio di essere gia entrati in autunno... l'estate ce l'abbiamo ancora "troppo addosso" e, almeno io, per il momento non ho nessuna voglia di lasciarla andare!
Allora facciamo qualche lavoretto "estivo" con i bimbi, usando del sale da cucina e dei gessetti colorati.
Ecco con precisione ciò che ci servirà:
* sale fino da cucina
* gessetti colorati
* piattino di plastica
* uno stecchino da spiedini
* contenitore di vetro (io ho usato una vecchia bottiglia a forma di mezzaluna che una volta conteneva un liquore)


materiale per lavoretti sale e gesso

Mettiamo nel piattino di plastica una manciata di sale fino, prendiamo un gesso del colore preferito e cominciamo a "strofinarlo" nel piattino con movimenti circolari.
Man mano che il gessetto passa sopra al sale quest'ultimo si colorerà; continuiamo fino ad ottenere l'intensità di colore desiderata.

fase lavoraz.1

Dopodichè mettiamo il sale dentro al nostro contenitore e iniziamo a fare la stessa cosa con un altro colore.

fase lavoraz.2

Possiamo fare diversi strati di colore, in base a quello che vogliamo ottenere: in questo caso io volevo far risaltare la parte della bottiglia con la mezzaluna e quindi, dopo un primo strato azzurro, l'abbiamo riempita quasi tutta di giallo... un ultimo tocco di azzurro e poi un bel tappo di sughero per sigillare il lavoro!

bottiglia di vetro

Con i bambini invece ho realizzato questa "composizione" di più colori facendogli riempire un banalissimo bicchiere di plastica!
Le "punte" di colore che scendono verso il basso si realizzano usando degli stecchini da spiedini: dopo aver inserito il secondo strato, con la punta dello stecchino si "spinge" il sale verso il basso che andrà quindi ad infilarsi nel colore sottostante... si continua a fare la stessa cosa tra uno strato e l'altro fino a riempire tutto il bicchiere.

bicchiere di plastica

Ogni volta che propongo questa attività i bambini sono sempre entusiasti: riescono a fare questo lavoretto tutto da soli e la parte con gli stecchini devo dire che è senz'altro la loro preferita!
Un paio di suggerimenti utili...
è meglio fare questo lavoretto all'aperto: il rischio che cada il piatto con il sale è molto alto!
L'altro suggerimento è quello di sigillare in qualche modo il lavoretto una volta terminato: nel caso della bottiglia è stato piuttosto facile... un tappo e via; nel caso di un bicchiere di plastica si può versare, a lavoro ultimato, uno strato di cera liquida o di colla vinilica: questo impedirà che, se per caso il bicchiere dovesse cadere, ci sia sale sparso ovunque!!!

14 commenti:

  1. Mio piacciono molto questi lavori, ma non li ho mai fatti....ma mai dire mai... =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Provaci Daniela: vedrai che è molto divertente!

      Elimina
  2. Ecco come si fa! Mi sono sempre chiesta quale fosse il sistema per "disegnare" con le polveri decorate,
    ora (forse) ho capito. Grazie a te!

    RispondiElimina
  3. Che bello, non ci avevo mai pensato
    Complimenti
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aldina e Norma... ci provate anche voi?

      Elimina
  4. Che belli! Pensa che un paio di anni fa è stata una delle attività proposte al nido per la festa di fine anno e da allora una bella bottiglietta piena di sale colorato fa bella mostra di sé in camera delle mie bimbe :-)

    RispondiElimina
  5. Che belli! Pensa che un paio di anni fa è stata una delle attività proposte al nido per la festa di fine anno e da allora una bella bottiglietta piena di sale colorato fa bella mostra di sé in camera delle mie bimbe :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una bella decorazione che dura nel tempo per la cameretta delle tue bimbe!

      Elimina
  6. Ciao, ho scoperto il tuo blog grazie a Kreattiva e ho deciso di seguirti!! Anch'io ho usato questa tecnica...riempivo bottigliette di succo di frutta in vetro e per "direzionare"meglio il sale colorato lo inserivo con un mini imbuto a cui avvevo attaccato sotto una cannuccia :D!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'imbuto con attaccato sotto una cannuccia... non avevo mai pensato a questa soluzione: forse però è più pratico con gli stecchini!!!

      Elimina
  7. Ciao Marie Claire, anch'io ti ho conosciuta grazie all'iniziativa di kreattiva e, visto che il tuo blog mi è proprio piaciuto, sono diventata tua lettrice fissa. Anch'io ho utilizzato la tecnica delle borriglie con sale e gessi per far fare dei laboratori ai bambini soprattutto nell'ambito di iniziative di autofinanzio per il gruppo di autoaiuto di genitori di ragazzi/e con DSA che ho avviato. Hai ragione: ai bambini questa tecnica piace molto, perché è semplice e dà soddisfazione. Per chiudere le bottiglie, se non hai a disposizione tappi di sugero, una buona idea è quella di far colare sull'imboccatura della cera fusa. E' un metodo efficace, economico e ecologico! Quando vuoi passa da me su Frizzi e Pasticci (http://cecieviola.blogspot.it/), ci scambieremo qualche idea interessante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cecilia, vengo subito a visitare il tuo blog!
      Complimenti per la tua attività con il gruppo di genitori: è molto bello e importante quello che fai!

      Elimina

Scrivimi... mi fa molto piacere sapere quello che pensi!