venerdì 9 agosto 2013

DIARIO DI UNA SETTIMANA AL MARE E... RICORDINI DALLA SPIAGGIA!!!

Penso che concorderete con me nel dire: "Che gran caldo!!!"
Pensare che la settimana scorsa eravamo al mare... 
Non che lì facesse fresco ma almeno andavamo in acqua, giravamo in costume... e poi si sà che quando si è in vacanza il caldo dà meno fastidio!!!
Comunque abbiamo passato una splendida settimana in quel di Cesenatico!
Siamo partiti da Padova sabato mattina alle 7.45 e, in barba a tutte le previsioni del traffico che davano bollino rosso, verde, giallo, nero... non abbiamo trovato neanche un po'di traffico e alle 10.00 eravamo gia giunti a destinazione: HOTEL GARDEN localita Valverde di Cesenatico.
E' stato davvero un piacere ritrovare i giovani titolari dell'albergo che avevamo avuto modo di conoscere già l'anno scorso e siamo stati felici di ritornare lì: l'accoglienza è ottima, l'albergo offre tanti servizi e devo dire che ha davvero un'attenzione particolare per le famiglie, la cucina è squisita e molto curata... che dire: consigliato veramente a tutti!!!
Il tempo di portare in camera le valigie e via in spiaggia: avevamo solo una settimana e quindi... meglio sfruttarla al massimo!
E' stata una settimana molto intensa dove abbiamo "collezionato" anche alcuni malanni...
Subito la domenica pomeriggio l'ho passata in camera con il mio "ragazzotto" un po' indisposto: più volte gli ho detto che la bocca è più ingorda dello stomaco... ma lui ha 14 anni, è grande (dice), sà quanto mangiare (dice)... e invece poi finisce che sta male. 
Per fortuna nel giro di qualche ora è passato tutto e la sera era gia tornato come nuovo.
Il lunedì poi è passato tranquillo:  un mega temporale nel pomeriggio ci ha dato anche l'occasione per scrivere le cartoline (perchè noi siamo tra quelli a cui le cartoline piacciono ancora tanto...come potete vedere QUI)
Il martedì è stato il turno della "piccoletta"... Tornati dalla spiaggia verso mezzogiorno c'è il tempo di fare un tuffetto nella piscina dell'albergo prima di andare a pranzare e... il tempo è bastato anche per procurarsi una bella botta su un piede non ho ben capito come! Per fortuna niente di rotto ma per il resto della giornata il nostro "papi mister-muscolo" si è preso l'onere di portare in braccio la piccoletta!
Mercoledì giornata di recupero per la nostra "zoppicante"... che ha magicamente  ripreso a camminare perfettamente non appena è ventilata nell'aria l'ipotesi che il giorno dopo si poteva andare a fare un giro al parco acquatico ATLANTICA.
Così il giovedì si va ad ATLANTICA, con i biglietti gratuiti messi a disposizione dal nostro amato HOTEL GARDEN: sarete d'accordo con me nel dire che non si poteva assolutamente rifiutare un'occasione del genere! Bene... e allora perchè non procurarsi una piccola ferita anche oggi? 
Ed è così infatti che proprio pochi minuti prima di salutare piscine e scivoli è nuovamente il turno del 14enne che scivola in una piccola pozza d'acqua ferendosi due dita del piede! Giretto in infermeria per disinfettare la ferita e applicazione di due bei cerotti!
Quindi al pomeriggio niente bagni in mare e niente spiaggia: sabbia e acqua non vanno d'accordo con una ferita aperta, quindi pomeriggio trascorso a giocare a carte presso il bar della spiaggia in compagnia di arzille nonnette 80enni!!!
Restava ancora il venerdì, ma niente sabbia per via del piede e quindi gita a MIRABILANDIA (visto poi che il nostro albergo poteva fornirci una riduzione sul biglietto d'ingresso).
La parola d'ordine prima di partire è stata VIETATO FARSI MALE!!!
Così in effetti è stato e, caldo a parte, abbiamo trascorso una divertentissima giornata che abbiamo replicato anche il giorno dopo visto che a MIRABILANDIA il giorno dopo si entra gratis!!!
Il sabato sera poi siamo ritornati a casina nostra... stanchi ma allo stesso tempo felici e rintemprati da una splendida settimana passata sempre insieme noi 4.
Ovviamente abbiamo portato a casa alcuni ricordini dalla spiaggia: conchiglie e legnetti che abbiamo utilizzato per creare questo "gingillo" che suona con il vento dall'aspetto vagamente "preistorico" che però ci piace tanto!

Qualche legnetto, conchiglie bucate e un po' di spago è tutto quello che occorre... poi, cullati dal dolce suono creato dalle conchiglie, lasciamoci trasportare dalla fantasia in immense e assolate spiagge...

8 commenti:

  1. Cara Mery , di certo non vi siete annoiati !!!! Con i figli è così ma che importa , non è stato niente di grave , avete trovato il modo di divertirvi ugualmente e , quel che più conta come dici tu ,sempre insieme voi 4 !!!! Un bacione di bentornata !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci siamo annoiati di certo... d'altra parte con i figli non ci si annoia mai!!!
      BACI

      Elimina
  2. Una bella e intensa settimana, inconvenienti compresi... =)))
    Buon we! =)
    Daniela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli inconvenienti,concorderai con me, con i figli sono all'ordine del giorno...ma è bello anche per questo!
      CIAO

      Elimina
  3. Che belli questi "gingilli" con le conchiglie che tintinnano al vento. Davvero una bella creazione e sicuramente un bel ricordo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piacciono molto questi gingilli... ne ho diversi in casa e anche in giardino e non mi annoiano mai!
      CIAO

      Elimina
  4. Bello il tuo acchiappasogni!!! Una versione ancora diversa rispetto al mio . . . E' sempre bello vedere come anche con gli stessi materiali i risultati sono diversi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Già, materiali uguali ma è la fantasia e la creatività di ognuno di noi che poi fanno la differenza!!!
      BACI

      Elimina

Scrivimi... mi fa molto piacere sapere quello che pensi!