domenica 15 giugno 2014

IL FIORE CHE MI RAPPRESENTA E'.....

Dopo qualche mese torno a partecipare alla  STAFFETTA DI BLOG IN BLOG!
(simpatica iniziativa in cui un gruppo di blogger, lo stesso giorno e alla stessa ora, publicano un post riguardante lo stesso argomento)


Titolo di questo mese: "IL FIORE CHE MI RAPPRESENTA  E'...

Appena saputo il titolo ho avuto subito voglia di partecipare: i fiori mi piacciono molto, ho la fortuna di avere un bel pezzetto di giardino con varie aiuole, ho anche un terrazzo dove metto delle fioriere, insomma... questo tema fà per me!!!
Poi però non è stato così facile trovare un fiore che mi rappresenti, perchè di fiori che mi piacciono ce ne sono tanti ma qui si tratta di dire quello con cui ho più affinità, quello che ha caratteristiche e particolarità in cui mi rispecchio.
Penso: la rosa... è un po' banale lo so, a chi non piacciono le rose? 
Poi però pensando bene, la caratteristica più evidente che abbiamo in comune forse sono solo le spine (eh... a volte pungo un po'!) ma di fiori con le spine ce ne sono anche altri quindi... eliminiamo la rosa!
Mi piacciono moltissimo le orchidee ma le trovo un po' troppo "statiche": non vedi un loro cambiamento, stanno fiorite per un sacco di tempo e finchè sono fiorite sembrano sempre uguali... no, decisamente io non sono un'orchidea!
In questo periodo nel mio giardino "troneggiano" 3 enormi cespugli di calle: bellissime, con quei loro enormi fiori bianchi, eleganti, alte... longilinee...ehm... vabbè... devo eliminare anche le calle: non ci assomigliamo di certo!
Proprio non riuscivo a trovare un fiore adatto!!!
Poi ho cambiato prospettiva: invece di partire dal fiore e vedere in cosa mi assomiglia, ho pensato a me, alle mie caratteristiche e ho cercato un fiore che ne avesse alcune di simili.

Come sono io o come mi sento, mi vedo?
Non sono una persona che ama vestire elegante: all'occorrenza so' indossare anche i tacchi (non troppo alti però) ma preferisco di certo le scarpe da ginnastica, diciamo che il mio abbigliamento ideale sono jeans e maglietta: mi piace stare comoda, quindi niente fiori troppo eleganti e raffinati.
Sono cresciuta in campagna, io mi definisco un po' "rupestre" e mi piacciono le cose vere, genuine, come la natura ce le offre: quindi niente fiori troppo elaborati o che di naturale non hanno nulla (tipo rose blu o altri fiori trattati chimicamente).
Mi piace avere i miei spazi: in un'aiuola o in una fioriera probabilmente mi sentirei un po' stretta, rinchiusa... quindi un bel fiore che cresce libero nei prati.
Mi piace pensare che quando non ci sarò più una parte di me vivrà ancora... non solo attraverso i miei figli! Vorrei trasmettere qualcosa e spero che, per i bambini a cui insegno catechismo, per le ragazzine che vengono ai miei corsi di manualità creativa..., le mie parole e i miei insegnamenti siano come dei semini che prima o poi germoglieranno!
Avete presente il soffione? Ad ogni soffio di vento si staccano quelle leggere piumette, che altro non sono che i semi, che danzano nell'aria fino a posarsi su nuova terra e da lì germoglieranno nuovamente!

soffione

Ma certoooo... Ecco quindi il fiore che mi rappresenta: il Dente di leone!!!
 fiore tarassaco

E' un fiore che si trova facilmente nei prati e cresce da solo, senza bisogno di particolari attenzioni.
E' resistente: i miei bimbi e i loro amici giocando in giardino li calpestano più e più volte ma questi fiori sono pronti a rialzarsi.
Non è un fiore di particolare interesse però è bellissimo vedere un bel prato verde "punteggiato" di queste palline gialle: sembra quasi un prato a pois... si può dire quindi che è un po' un valore aggiunto per il prato!
E poi... se ci pensate di questa pianta non si butta via nulla: le foglie si mangiano, i fiori pure (la mia coniglietta Lana ne và matta!) e una volta sfiorito il fiore si trasforma in una soffice sfera piumosa sulla quale tutti, grandi a piccini, provano a soffiare per far volare le "piumette".
Se devo dire quale è il fiore che mi rappresenta, dico senza dubbio il Dente di Leone... e se avete visto il cartone animato di Trilly sapete che è stata proprio la piuma di un soffione a portare la piccola fatina alla "Radura Incantata".
Chissà, magari un giorno avrò anch'io l'onore di dare un passaggio ad una fata!!! 

La staffetta continua su:
Sara Stellegemelle http://www.stellegemelle.com/search/label/di%20blog%20in%20blog